Letture per l'estate

Letture per la fine dell’estate

Alcuni consigli di lettura perché si sa che, con il caldo, si risveglia anche la voglia di libri.

167 views
4 min

Con il caldo settembrino, si sa, si risveglia anche quella parte di noi che ha voglia di immergersi nell’odore dei libri in riva al mare, che sia per leggerli davvero o ripararsi dal sole ormai tiepido lo decidete voi. Nel dubbio, qui trovate una lista di letture coinvolgenti che, si spera, vi faranno venire voglia di dedicare loro qualche minuto.

Sirene 
di Ivonne Mussoni (Giulio Perrone Editore, 2021)

Sarà forse il titolo che sa di mare, o magari il fatto che si tratti di una raccolta di poesie uscita in libreria da pochissimo, ma Sirene è uno di quei libri che sembra chiedere in ogni modo di finire fra le vostre mani questo settembre. Se vi intimorisce il fatto che si tratti di un libro di poesie, “come quelli che si leggono a scuola”, non temete: non è niente del genere. Ivonne Mussoni, infatti, affronta con la forza e la delicatezza della poesia il cammino metaforico delle sirene del nostro mondo, dal passato fino ai giorni nostri, attraversando e percorrendo la linea sottile che separa mito e realtà.

Ideale per: il lettore che vuole viaggiare con lo zaino leggero verso la spiaggia e altri mondi, trovando uno spunto di riflessione e tanta bellezza fra le pagine di ciò che legge.

La mia famiglia e altri animali 
di Gerald Durrell (Adelphi, 1956)

Se avete messo piede in libreria negli ultimi giorni probabilmente lo avrete visto ergersi su un qualche scaffale, bellissimo nella sua copertina blu e, se non lo avete ancora comprato, avrete presto una serie di buoni motivi per decidere di prenderlo e portarlo con voi. Primo fra tutti, soprattutto per chi di voi non avesse avuto la fortuna di partire durante le vacanze,l’ambientazione e la freschezza vivace dei luoghi descritti: leggendo queste pagine, infatti, verrete subito trasportati nei paesaggi, nei colori e nei profumi della Grecia, quasi come foste davvero lì. Se poi avete voglia di sorridere, o addirittura ridere un po’, è la storia per voi! Seguendo le avventure dell’autore e della sua famiglia non se ne può davvero fare a meno. In ultimo, mi sento di consigliarlo caldamente agli appassionati di animali, perché ne incontrerete davvero molti, e ai bibliofili amanti di gadget e promozioni. Acquistando due titoli della collana Gli Adelphi della casa editrice omonima, infatti, avrete in regalo una tote-bag con i disegni di Tullio Pericoli (disponibile in quattro versioni! Per maggiori info, vedete questo link).

Ideale per: il lettore che vuole scappare dalla città verso un luogo più felice e spensierato.

Insultare gli altri 
di Filippo Domaneschi (Giulio Einaudi Editore, 2020)

Passando adesso a quello che non è un mondo, ma un universo diverso rispetto ai libri che abbiamo visto prima, ecco qui un saggio che non può mancare nella libreria di nessuno, ma soprattutto di quei genovesi con il mugugno pronto di fronte alla caciara e l’andirivieni estivo. Lo so che non vedete l’ora di lanciare improperi a chi sta di fronte a voi in autostrada, creando una coda infinita che vi divide dalla vostra meta, ed è proprio per questo che vi consiglio questa lettura: per essere più consapevoli, imparando cose nuove su una parte del linguaggio così familiare e allo stesso tempo condannata. 

Ideale per: il lettore che non sopporta essere interrotto quando legge e vorrebbe far scomparire tutti i bambini dalla spiaggia, urlanti o meno che siano. Potrebbe essere un libro alquanto catartico.

Immagine di copertina:
Foto di Toa Heftiba


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.
Oppure scrivi un commento nel form qui sotto.


Nata a Genova nel 2002. Frequenta il quinto anno presso il Liceo Linguistico Deledda, dove studia inglese, cinese e russo. Scrive su Emergo, giornale studentesco nazionale, e su Mutismo, progetto poetico fondato da lei e due amici.

Articolo Precedente

Lìberati dellə bravə femministə

Prossimo Articolo

Raddoppio sì, e non basta! Il treno e’ la soluzione {PARTE 1}

Ultimi Articoli in Small

Dormitorio a chi?

La voce di Pra’ tra educazione alla bellezza e socialità. Arte, musica e frisceu.