Testimonianze Ricerca Azioni Teatro Akropolis Genova

Testimonianze Ricerca Azioni XII

Dal 4 al 14 novembre ritorna il festival organizzato da Teatro Akropolis, all’insegna del dialogo tra professionistɜ della cultura e dello spettacolo.

95 views
3 min

A partire da domani fino a domenica 14 novembre, torna in scena il festival Testimonianze Ricerca Azioni, curato da Teatro Akropolis, con la direzione artistica di Clemente Tafuri e David Beronio.

Per chi ancora non la conoscesse, Testimonianze Ricerca Azioni è una rassegna realizzata nell’ambito della ricerca interdisciplinare e dell’incontro tra artistɜ, criticɜ e studiosɜ del mondo del teatro a tutto tondo, che quest’anno vede la sua dodicesima edizione.

Attorɜ, danzatorɜ, artistɜ circensi, performer, videoartistɜ e tantɜ altrɜ calcheranno i palcoscenici, portando a Genova anche quattro prime nazionali e altrettante prime assolute.

Inoltre sono previsti convegni, seminari, workshop e screening di film e documentari, con una particolare attenzione, quest’anno, al teatro giapponese butō. Trovate il programma dettagliato qui e tutti gli aggiornamenti alla pagina Facebook del Teatro Akropolis.

Il festival torna dal vivo, quindi, dopo lo stop forzato dalla pandemia nel 2020, e si svolgerà in molteplici sedi sparse per il Ponente cittadino e il centro città:

Teatro Nazionale a Sampierdarena, Villa Durazzo Bombrini a Cornigliano, Museo Biblioteca dell’Attore e Palazzo Ducale. In vista della riapertura dello stesso Teatro Akropolis – correntemente in ristrutturazione – lɜ organizzatorɜ prevedono di estendere la rassegna al prossimo marzo, introducendo un nuovo progetto di confronto tra operatorɜ del settore e tra discipline differenti dal titolo Foglio Mondo. Dialoghi transdisciplinari e collaborando attivamente con la Giovine Orchestra Genovese e il Laboratorio di filosofia e cultura Mechrì di Carlo Sini.

La vocazione alla pluralità di linguaggi, di cui Testimonianze Ricerca Azioni ha fatto principio programmatico e spinta propulsiva negli anni, non si ferma ai dieci giorni di festival e si manifesta anche in una serie di attività parallele promosse da Teatro Akropolis.

A implementare l’offerta infatti c’è una produzione cinematografica: il 14 novembre sarà presentato il film dedicato a Carlo Sini alla presenza del filosofo, con la pubblicazione dell’omonimo volume “Testimonianze Ricerca Azioni”, che raccoglie le esperienze dellɜ partecipanti al festival.

Ma ancora, sul fronte partecipazione e inclusione, per l’avvicinamento dellɜ studentɜ alle discipline teatrali e dello spettacolo, la rassegna collabora quest’anno con il liceo artistico Klee-Barabino.

Non vi resta ora che prenotare il vostro biglietto e godervi quanti più eventi possibile: potrete così godere di una ventata di contemporaneità, di studio e di bellezza, sostenendo una delle realtà più attive e propositive del panorama artistico genovese.

Immagine di copertina:
Nicola Galli e Davide De Lillis – T9. Foto Teatro Akropolis


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.
Oppure scrivi un commento nel form qui sotto.


wall:out è un magazine online che approfondisce società, arti e scienza. È un progetto di condivisione di informazione, idee e punti di vista.

È un sisma con epicentro Genova.

Articolo Precedente

In un mare di pensieri con Arianna Liconti

Prossimo Articolo

LABIBA | Il privilegio come mezzo di sensibilizzazione: il caso Hadid

Ultimi Articoli in Small