Paula Jesus Brignardello - Promise of happiness

Promise of happiness: la prossima storia sarà la tua?

La storia di un progetto di Paula Jesus Brignardello, fotografa freelance che cattura le immagini e le storie delle giovani in costruzione.

638 views
5 min

Paula Jesus Brignardello, 25 anni, è Laureata in filosofia del linguaggio a Roma ed è una fotografa freelance. Ma Paula è per me soprattutto un’amica: ci siamo incontrate per la prima volta a scuola, da bambine, e tra le mille peripezie della vita ci siamo poi incrociate poco, ma ogni volta è stata significativa. Ricordo la sua passione per la macchina fotografica fin dai primi momenti, e ricordo che pensavo che sarebbe diventata certamente un’artista.

Ho sempre seguito con grande interesse i progetti fotografici di Paula, ammirando la sua volontà di catturare scene cariche di significato, di toccare tematiche delicate e di indagare ciò che nessuno vuole vedere.

Così è stato il suo reportage delle condizioni dei migranti sulla rotta Balcanica, i suoi scatti durante le proteste femministe e i ritrovi No TAV. Le sue foto in bianco e nero, soprattutto ritratti, ci portano dentro alle tante storie che si celano sotto gli sguardi dei soggetti, protagonisti fugaci di un’immagine destinata a durare. 

Nell’ultimo anno, ho osservato con curiosità e fascinazione gli sviluppi del suo ultimo progetto, Promise of happiness.

Paula Jesus Brignardello - Promise of happiness
Estratto dal progetto Promise of happiness: Costanza. Genova. Gennaio 2020 Periodo COVID. Foto di Paula Jesus Brignardello

Si tratta di un’indagine sociologica, filosofica e antropologica, svolta anche attraverso immagini fotografiche e brevi video, che si concentra su ragazze giovani e sui loro percorsi di vita e obiettivi futuri. Come si può leggere nel Manifesto del progetto, si tratta di “ragazze che non sono più bambine ma neanche ancora adulte”: le ragazze fotografate da Paula hanno un’età compresa tra i 17 e i 30 anni.

“L’intento è quello di fornire un documento storico e una testimonianza della vita privata di queste ragazze, esempi di una generazione, di un contesto geografico e culturale.”

Nel corso di diversi mesi, Paula ha girato l’Italia alla ricerca di soggetti per le sue foto, costruendo una raccolta ancora in espansione. Cerca ragazze il più possibile variegate, con storie e aspirazioni diverse, nel tentativo di rappresentare una generazione così piena di incoerenze e di fascino. 

Paula Jesus Brignardello - Promise of happiness
Estratto dal progetto Promise of happiness: Ilaria. Val Trompia, Brescia. Gennaio 2020 periodo COVID. Foto di Paula Jesus Brignardello

Ma non si tratta solo di foto: il progetto è quello di raccontare le Promesse di felicità delle ragazze partecipanti, attraverso alcune domande mirate a conoscere il loro percorso di vita, per “fotografare” anche la parte intangibile delle immagini.

Paula Jesus Brignardello - Promise of happiness
Estratto dal progetto Promise of happiness: Sara. Roma. Febbraio 2019. Foto di Paula Jesus Brignardello

Qualche mese fa, mi ha chiesto se volessi partecipare anche io. La domanda è arrivata all’improvviso, e per un momento sono rimasta spiazzata:

Perché proprio io? Avrò davvero qualcosa da dire? Sono a mio agio nel farmi fotografare? 

Ho deciso di aderire perché ho capito che tutte le insicurezze che provavo non dovevano limitare le mie azioni, ma al contrario stimolarmi ad uscire dalla mia zona di comfort e a mettermi in gioco. L’opportunità di partecipare ad un progetto così interessante, messo in atto da una fotografa professionista, non poteva essere lasciata andare.

Certo, ho esitato ancora quando Paula mi ha detto che l’idea del progetto era presentarsi in maniera molto semplice, nella propria cameretta, vestite da casa, senza trucchi nè acconciature, insomma nell’intimità del proprio spazio personale. Questa è semplicemente una conferma della genuinità del progetto, che vuole catturare il vero volto di queste ragazze, la vera storia di ciascuna.

La sorpresa poi per me è stata scoprirmi interessante anche nel momento in cui non sento di esserlo, vedere pubblicata una mia foto che non avrei mai immaginato di scattare, e piacermi. 

Il progetto di Paula è ancora in corso e tante ragazze avranno la possibilità di raccontarsi e rivedersi poi da una nuova prospettiva in questi mesi: la tua foto potrebbe essere la prossima!

Se sei interessata a prendere parte al progetto, ti invito a contattare direttamente Paula sulle sue pagine Facebook o Instagram.

Immagine di copertina:
Logo di Promise of happiness


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.
Oppure scrivi un commento nel form qui sotto.


Classe ’95, nata a Genova, con il cuore sempre in questa città ma con il corpo in movimento. Inizia gli studi a Pavia, per proseguire poi a Tolosa, Bologna, Bilbao e Montevideo. Laureata in International Affairs e appassionata di America Latina - ma soprattutto di empanadas e Malbec. Impegnata nella lotta alle mafie e volontaria dell’associazione Libera fin dal liceo.

Articolo Precedente

Nell’entroterra con Bacci Musso che u cunta…

Prossimo Articolo

LABIBA | cap. 2.3. Sama’ continua a suonare

Ultimi Articoli in Medium

Visionary Days 2021

Quanto veloce sarà il domani? Come siamo arrivati all'attuale velocità? Alla frenesia di questi anni? Ai